Valguarnera: rubano le chiavi dall’autovettura e le utilizzano per un furto in abitazione.

I militari della Compagnia Carabinieri di Piazza Armerina, questa mattina, hanno tratto in arresto a Catania, GIUFFRIDA Biagio Andrea di anni 21 e TOUGUI Hamza di anni 22, in esecuzione di un Ordinanza di Custodia Cautelare emessa in data 21 febbraio u.s. dal G.I.P. presso il  Tribunale di Enna, su richiesta della Procura della Repubblica presso il suddetto Tribunale.

I predetti, sono ritenuti pienamente responsabili, in concorso tra loro, dei furti aggravati perpetrati nel mese di novembre dello scorso anno ai danni di una persona residente a Valguarnera Caropepe.

In particolare, nel primo pomeriggio del 03 novembre 2017, a Catania presso il centro commerciale “Porte di Catania”, i suddetti, dopo aver forzato la portiera della Fiat Panda di proprietà di un cittadino di Valguarnera che si era recato con la propria famiglia presso il suddetto centro commerciale per fare degli acquisti, si impossessavano della carta di circolazione e delle chiavi di casa lasciate nel vano portaoggetti.

Dopodichè, si recavano a Valguarnera Caropepe presso l’abitazione della vittima, dove, utilizzando le chiavi precedentemente sottratte, entravano indisturbati al suo interno ed asportavano vari monili in oro per un valore di circa 10.000 euro.

Le successive attività investigative condotte dai Carabinieri della Stazione di Valguarnera e coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica dr. Francesco Lo Gerfo, attraverso meticolose indagini riuscivano a raccogliere a carico degli autori numerose e concordanti prove, suffragate anche dalla visione dei filmati delle telecamere di videosorveglianza presenti sia presso il centro commerciale di Catania sia presso il Comune di Valguarnera, che permettevano di ricostruire in modo dettagliato la dinamica dell’evento criminoso.

Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

 

Autore dell'articolo: Staff Ennaweb.com