Enna: Cisl Giordano “Assicurare passaggio di tutti i lavoratori dell’ Ato all’ SRR”

Enna – “Le dichiarazioni del presidente della SRR Enna Provincia, Armando Glorioso sindaco di Nissoria, apparse in questi giorni sulla stampa dopo la riunione di venerdì scorso, sono il segno evidente della sua mancanza di serenità certamente acuita dall’essere rimasto solo dopo la ‘fuga’ del commissario straordinario e del liquidatore dell’ATO Ennaeuno , ci auguriamo che l’intenzione non sia quella di lasciare al proprio destino 90 lavoratori, che tra l’altro da più di un anno sono senza retribuzione”. A dichiararlo intervenendo sulla vertenza dell’Ato Ennaeuno, è Dionisio Giordano, segretario regionale Fit Cisl Ambiente. “Ci sembra quantomeno assurdo il fatto che il primo cittadino si stupisca di un clima esasperato dato che, come dichiarato dallo stesso Glorioso, questi lavoratori ‘sono allo stremo’, preoccupati di restare con un pugno di mosche in mano, mentre gli altri 250 sono già transitati mantenendo l’occupazione. Ci appare sgradevole inoltre assegnare responsabilità di questo clima ai dirigenti sindacali di questa organizzazione (definiti dal primo cittadino ‘I palermitani’), che si sono semplicemente limitati a richiedere l’applicazione della legge 9/2010 e dell’accordo sottoscritto proprio con la SRR Enna Provincia sull’obbligo di passaggio di tutti i lavoratori. L’auspicio è che il presidente della Srr Glorioso – conclude Giordano – mantenga gli impegni assunti dallo stesso anche nella sede della Presidenza della Regione con le organizzazioni sindacali regionali e cioé di assicurare il passaggio di tutti i lavoratori dall’Ato Ennaeuno alla SRR Enna Provincia, nel rispetto delle norme, delle regole, e del cronoprogramma. Condizione diversa da questa determinerebbe il personale esposto alla Procura della Repubblica per presunte irregolarità, da parte di un segretario regionale nato a Palermo”.

 

Autore dell'articolo: Staff Ennaweb.com